By continuing to use the site you agree to our privacy and cookie policy.

OK

Controllo qualità e progettazione di componenti in composito per l’industria automobilistica, aerospaziale, difesa e ferroviaria

Bercella ha collaboto con Carboni e Metalli per la costruzione di una moto innovativa a partire da componenti in composito con l’aiuto di HandySCAN 3D

In Italia sono molte le aziende nate grazie al sogno e alla visione di persone convinte della validità delle proprie idee. All’inizio degli anni ’90, il sogno di Franco Bercella era costruire il suo aereo ultraleggero, così ha cominciato a interessarsi ai materiali compositi che gli avrebbero permesso di realizzarlo. Ma non basta progettare un oggetto volante, si deve anche produrre. Franco non si lascia facilmente scoraggiare da questi particolari, così decide che la soluzione più semplice sia creare la fabbrica dove realizzare l’ultraleggero.  L’azienda viene fondata nel 1996 con l’obiettivo di affinare la progettazione e la produzione di strutture per applicazioni avanzate. Attualmente, i maggiori campi di attività sono automotive, aerospaziale, difesa e ferroviario. Fin dalla sua fondazione, Bercella ha sviluppato un’esperienza di alto livello nella fabbricazione di strutture in composito e leghe leggere per l’industria aerospaziale, della difesa e automotive, acquisendo nuove soluzioni in costante evoluzione, grazie a un programma di ricerca e sviluppo continuo.

L’integrazione di queste esclusive capacità produttive con un servizio di progettazione di prim’ordine sono i motivi che hanno permesso a Bercella di diventare un partner solido e affidabile per i propri clienti.

Lunar Project

Full moto picture for 3D scanning Lunar project

Una recente collaborazione con Carboni e Metalli – start-up innovativa della zona di Parma – si è concretizzata nella realizzazione di Lunar Project: una moto innovativa che combina materiali compositi, di cui Bercella ha curato la produzione, e parti metalliche prodotte in additive manufacturing. Il serbatoio del carburante è stato realizzato in fibra di carbonio; un lavoro delicato e impegnativo, a partire dalla progettazione del modello master da cui è stato ottenuto lo stampo, fino alla fabbricazione del componente finale.

Fin dall’inizio del processo è stato implementato un controllo rigoroso di ogni passaggio. Bercella adotta una filosofia che potremmo definire “il prezzo della qualità”: è più vantaggioso investire in controlli di qualità durante il processo di produzione, che perdere tempo e denaro in rilavorazioni, a causa di non conformità o componenti restituiti dai clienti.

Il modello prodotto è stato controllato con HandySCAN 3D di Creaform prima di essere utilizzato per la laminazione dello stampo. Le dimensioni sono state controllate e confrontate con il disegno 3D di riferimento, grazie alla possibilità di avere un file scan-to-CAD in alta definizione in tempi rapidi. Lo stesso processo è stato ripetuto con lo stampo e successivamente con il serbatoio finale. Questo flusso di lavoro, che potrebbe sembrare lungo e complesso, consente invece di risparmiare tempo. Avere la consapevolezza, che ogni passo compiuto nella produzione di un componente avviene nell’ottica della filosofia del “prezzo della qualità”, facilita il lavoro di tutte le parti coinvolte.

HandySCAN_BLACK Elite scanning moto parts

Acquisizione dei dati di una moto con l’HandySCAN 3D

 

HandySCAN 3D di Creaform 3D si è rivelato la migliore opzione per riprodurre rapidamente tutti i componenti fabbricati per Lunar Project. Per questo motivo, il team di progettazione Bercella ha dato totale fiducia ad HandySCAN 3D, considerato ormai uno strumento fondamentale nel lavoro quotidiano.

Bercella utilizza HandySCAN 3D e VXelements per l’acquisizione dei dati. Non solo HandySCAN 3D offre le migliori prestazioni in termini di analisi rapide e affidabili per i componenti, ma garantisce anche un’importazione rapida nei programmi CAD.

 

La facilità di confronto tra il risultato della scansione e la geometria CAD è un parametro fondamentale da considerare quando si seleziona il metodo di controllo. Questa caratteristica si rivela fondamentale per molti progetti in cui le tecniche di misurazione standard non sono adatte, o non sono sufficienti per garantire l’accuratezza dei risultati.

Bercella si avvale anche di una macchina CMM e di uno scanner ottico 3D (Blue Light Technology). Queste due tecnologie – insieme ad HandySCAN 3D – possono essere utilizzate da sole o in combinazione, a seconda delle esigenze di ciascun progetto (ad esempio: dimensioni delle parti, precisione richiesta, materiali diversi ecc.).

 

Negli ultimi anni, invece di sostituire diversi sistemi e tecnologie, Bercella ha integrato soluzioni già disponibili in azienda. Questo ha portato un approccio più dinamico: nel caso in cui uno dei tanti sistemi non sia disponibile, è sempre possibile una soluzione di backup. In questo contesto la tecnologia Creaform è arrivata per rafforzare le capacità di soddisfare gli elevati standard imposti dal mercato, dai clienti e dall’azienda stessa.

Moto part blue mesh screenshot

Scansione nel software VXelements

Perché scegliere le tecnologie Creaform?

La necessità di possedere uno strumento rapido e preciso per misurare e controllare i componenti di piccole e medie dimensioni ha portato l’azienda a valutare varie soluzioni: tra queste Creaform è emersa come la tecnologia più promettente, grazie alla sua affidabilità e semplicità e di utilizzo.

Nello specifico, Lunar Project si componeva di parti dalle geometrie complesse che necessitavano di una ricostruzione 3D per verificarne le dimensioni, altrimenti non rilevabili con strumentazioni standard in tempi rapidi e con costi contenuti. L’obiettivo Bercella è fornire ai clienti la tranquillità di cui hanno bisogno. Garantire la qualità non solo dei prodotti, ma anche dei controlli effettuati per essere certi di rispettare i requisiti richiesti.

A prescindere dal fatto che HandySCAN 3D si differenzi dai competitor grazie alla sua portabilità e duttilità, da Bercella viene utilizzato esclusivamente nella sala di controllo, dove vengono costantemente monitorati parametri quali temperatura e umidità. Quindi, in qualsiasi condizione, i componenti da sottoporre a scansione restano in condizioni controllate. Questo è uno standard interno che Bercella ha stabilito per il controllo di tutti i componenti, strumenti, maschere e stampi. Ciò corrisponde anche alle condizioni di produzione, poiché i componenti in composito sono prodotti in camere bianche dove temperatura, umidità e persino le particelle nell’aria sono controllate.

Tecnologie Creaform per risparmiare tempi e costi

Il tempo risparmiato si riflette sui tempi di consegna. La possibilità di tenere i componenti all’interno dell’azienda, evitando il trasporto verso strutture partner, consente di avere un controllo maggiore sulla produzione, poiché le ispezioni che vengono eseguite ogni volta che un componente rientra nelle strutture, richiedono tempo e impattano sulla logistica e sulla pianificazione delle attività degli impianti.

L’uso della tecnologia Creaform ha permesso a Bercella di aumentare il livello di fiducia in due importanti settori, controllo e produzione: i difetti o i problemi possono essere rilevati in precocemente e tutti i rischi derivanti che ne conseguono possono essere mitigati nel miglior modo possibile.

Afferma Massimo Bercella, Sales Manager di Bercella: “Sicuramente nel futuro collaboreremo con Creaform. Crediamo fermamente nei risultati delle partnership che emergono quando la relazione acquirente/venditore viene portata al livello successivo. Avremo sempre bisogno di tecnologie affidabili per controllare parti e componenti e del supporto di un partner come Creaform è essenziale”

 

 

 

 

Articolo scritto da Creaform

Commenti sull'articolo