By continuing to use the site you agree to our privacy and cookie policy.

OK

Gli scanner 3D stanno sostituendo gli approcci tradizionali migliorando la sicurezza, l'affidabilità e l'efficenza delle ispezioni sulle condotte

 

Le problematiche: i sistemi di valutazione delle condotte tradizionali sono ingombranti, lenti e molto limitati

Senza la debita manutenzione, la durata delle condotte potrebbe ridursi significativamente; ciò potrebbe creare potenziali rischi per le persone e l'ambiente, oltre a richiedere forti investimenti in infrastrutture e chiusure delle reti di distribuzione. Per tutelare le condotte da eventuali difetti, corrosione e cricche, gli operatori e i proprietari delle reti devono ricorrere a fornitori di servizi di valutazioni non-distruttive (NDE) per eseguire ispezioni preventive dell'integrità delle condotte sia in aree verdi che in zone industrializzate.

Tradizionalmente, le ispezioni sulle condotte erano intrinsecamente complesse e difficili per le condizioni ambientali e questioni di sicurezza. Il monitoraggio sistematico richiede tecnici di ispezione qualificati spesso difficili da reperire. In aggiunta, i test non-distruttivi (NDT) sulle condotte richiedevano abitualmente tecniche di misurazione manuale tra cui carteggiatura con carta abrasiva, calibri di profondità e laser a linea singola. Tali tecniche erano eccezionalmente lente e ingombranti, e incrementavano inevitabilmente i costi operativi, limitando la capacità delle condotte di operare a piena capacità.

In aggiunta, sorgevano spesso problemi con l'accuratezza, affidabilità e ripetibilità delle ispezioni manuali effettuate in condizioni ambientali avverse. Caratterizzare l'integrità materiale di un condotto significa cercare indizi di corrosione interna, esterna e atmosferica, oltre a danni meccanici come ammaccature e incisioni. Le grandi quantità di dati raccolti potrebbero indurre i tecnici a raccomandare azioni correttive troppo conservative che limitano la disponibilità della rete, o concludere che i tubi possono rimanere in servizio anche se andrebbero sostituiti.

Le ispezioni delle condotte richiedono esperti altamente specializzati?

La domanda di ispettori cresce ogni anno mano a mano che gli operatori e proprietari espandono le loro reti. Reperire sul mercato del lavoro attuale ispettori di condotte qualificati, con la debita formazione e le competenze giuste su una serie di tecniche e strumenti di misurazione convenzionali differenti, presenta molte difficoltà. Formare dei tecnici per farne degli ispettori di condotte qualificati può richiedere molto tempo e denaro.

Anche dopo la formazione, i tecnici non sono esenti da errori umani e potrebbero raccogliere dati inaccurati. A causa delle difficili condizioni di lavoro, il ricambio del personale è estremamente alto. Pertanto sono necessarie soluzioni per risolvere i problemi con il personale di ispezione.

Le ispezioni delle condotte richiedono molto tempo?

I proprietari e gli operatori delle reti seguono protocolli specifici quando eseguono le ispezioni delle condotte. Il ricorso a tecniche di ispezione manuali implica lunghi tempi di configurazione e misurazione che potrebbero misurarsi in ore o persino giorni, a seconda della lunghezza del tubo.

Una volta raccolti i dati, è necessario del tempo in più per analizzare le misure sul posto e inviarle ai tecnici nell'ufficio o ad altri specialisti per ulteriori analisi.  

Qual'è l'accuratezza delle ispezioni sulle condotte?

Le condotte sono intrinsecamente complesse, come lo è la ricerca sul posto di danni come corrosione, sfiammate da saldature ad arco, cricche dovute a sollecitazioni e agenti atmosferici, incisioni e ammaccature. Poiché le tecniche tradizionali sono manuali, accuratezza, affidabilità e ripetibilità dipendevano dalla perizia del tecnico ed erano spesso influenzate dall'ambiente circostante in ogni giorno specifico dell'ispezione.

In aggiunta, i team di ispettori potevano non rilevare danni critici o informazioni importanti. Una volta ricoperta la condotta, i tecnici non possono più tornare sul posto per eseguire ulteriori rilevamenti. Ciò significa che gli ispettori e i tecnici di integrità potrebbero dubitare dell'accuratezza dei dati a disposizione e non essere in grado di fornire le proprie raccomandazioni finali.

Le soluzioni: gli scanner 3D manuali cambiano le regole del gioco nelle ispezioni dell'integrità delle condotte

Grazie agli scanner 3D manuali, gli operatori e i proprietari delle reti e i fornitori di servizi NDE dispongono di uno strumento rapido, efficace e facile da usare per ogni tipo di ispezione dell'integrità delle condotte. Gli scanner 3D manuali offrono la conveniente acquisizione di misure su tubi lunghi fino a 18 m (60 ft) direttamente nell'escavazione effettuata per l'ispezione della condotta.

Gli scanner 3D di facile uso, consentono a chiunque di eseguire le ispezioni sulle condotte grazie alle loro capacità di auto-posizionamento e riferimento dinamico. Non si richiede esperienza in metrologia o formazione approfondita su tutta una serie di tecniche di misurazione! Grazie alla loro tecnologia ottica, gli scanner 3D acquisiscono rapidamente le misure, riducendo i tempi di ispezione. Immagina di poter eseguire fino a 1.300.000 misurazioni al secondo!

Gli scanner 3D generano risultati altamente accurati, ripetibili e di fiducia con risoluzione eccezionale a prescindere da abilità dell'operatore, complessità della geometria delle condotte, instabilità delle escavazioni e qualità della configurazione di misurazione. Con un'accuratezza di 0,025 mm e certificazione ISO 17025, gli scanner 3D aiutano gli ispettori e i tecnici di integrità a prendere le decisioni giuste con piena fiducia.

Migliora le ispezioni delle tue condotte!

Dopo aver eseguito prove sul campo con lo scanner HandySCAN 3D e il software NDT Pipecheck di Creaform, i proprietari e gli operatori delle reti notano immediatamente l'impatto nettamente positivo delle soluzioni su risultati e flussi di ispezione. 

  • Ispezioni delle condotte più rapide: Grazie a HandySCAN 3D, i tecnici di qualsiasi livello hanno potuto allestire le loro ispezioni nell'arco di pochi minuti. Inoltre, grazie alla funzione automatica ‘’scansione a mesh’’, si possono inviare direttamente i dati delle analisi in tempo reale ai tecnici in ufficio per velocizzare le decisioni.
  • Risultati delle ispezioni più accurati: gli ispettori sono in grado di fornire risultati ripetibili e accurati su tutta una serie di danni e corrosioni diverse sui tubi. Ad esempio, è possibile ottenere dati accurati su geometrie complesse vicino alle transizioni per analisi approfondite delle radici, su corrosioni profonde nei letti dei fiumi, su intersezioni di saldature circonferenziali e longitudinali, ecc.
  • Ispezioni delle condotte semplificate: grazie alla sua portabilità e forma ergonomica, HandySCAN 3D è facile da usare persino negli spazi angusti e ristretti delle escavazioni. Ciò ha migliorato significativamente la coerenza dei dati acquisiti. L'interfaccia analitica intuitiva di Pipecheck consente ai tecnici anche di individuare rapidamente i problemi critici di integrità delle condotte e segnalare tutti i danni nello stesso momento. 
  • Riduci i costi operativi e CAPEX: grazie a ispezioni più efficienti e accurate, National Grid ha potuto ridurre significativamente i costi di ispezione, oltre a ridurre le riparazioni superflue e i tempi di escavazione delle condotte. 

 

National Grid, un'azienda basata nel Regno Unito, esegue ispezioni e valutazioni di condotte in acciaio ad alta pressione.

Per poter migliorare l'efficienza e l'accuratezza delle ispezioni sulle condotte, National Grid ha acquisito svariati scanner HandySCAN 3D e programmi di gestione condotte Pipecheck per tutta la sua rete, onde facilitare le ispezioni di routine dell'integrità delle condotte. National Grid ritiene che le tecnologie di misurazione 3D diventeranno una tecnologia fondamentale per le ispezioni delle loro condotte.

“Siamo molto soddisfatti delle prestazioni di HandySCAN 3D e Pipecheck,” ha spiegato James Gilliver di National Grid. “I nostri tempi complessivi di analisi si sono ridotti, minimizzando in tal modo i tempi di valutazione dei tubi danneggiati.

James Gilliver ha aggiunto: “Siamo stati anche positivamente colpiti dall'accuratezza dei dati analitici forniti dalle soluzioni; grazie agli strumenti portatili, i tecnici e gli ispettori hanno potuto acquisire con facilità sul posto i dati sui danni per poi trasmetterli immediatamente agli analisti per la valutazione. L'uso di scanner 3D per la valutazione dell'integrità delle condotte sta diventando una tecnologia importante per National Grid mano a mano che continuiamo ad introdurla in ogni settore dell'azienda.”

Applicazioni simili

Ispezione 3D per danni alle tubazioni | Petrolio e gas

Per molti anni, i requisiti relativi al controllo dei danni meccanici hanno avuto come risultato elevati numeri di urti non classificati come "critici". Tuttavia, i danni alle condutture derivati da urti hanno sollevato dubbi su questi requisiti e i metodi di controlli non distruttivi. Essere in grado di identificare le ammaccature critiche prima che esse causino guasti (evitando contemporaneamente costose operazioni) è fondamentale per ogni ispettore di condutture. Prendendo in considerazione questi fattori, i tecnici e gli ispettori cercano accuratezza, affidabilità e tracciabilità al momento di scegliere uno strumento di controllo.

Ispezione 3D di corrosione di condotte | Petrolio e gas

Gestire e manutenere condutture sicure e affidabili è essenziale per gli operatori del settore. Aziende di servizi di test non distruttivi (NDT) e operatori di condutture fanno enormi sforzi per garantire il trasporto sicuro di greggio, gas naturale, prodotti petroliferi raffinati e gas liquefatti all'interno delle loro reti. La gestione e il controllo dell'integrità delle condutture, la prevenzione della corrosione, il monitoraggio, la rilevazione delle perdite e la prevenzione dei danni nel suo insieme sono essenziali per prevenire il verificarsi di incidenti.